Tuesday, May 15, 2018

Antimafia e impegno civile all' I.C. Cornigliano

Questa volta è il prof. che ruba lo spazio ai ragazzi per ringraziare tutti i colleghi dell'I.C. Cornigliano che quest'anno hanno deciso di avviare percorsi sul contrasto alle mafie. E' stato un lavoro a tratti corale, a tratti condotto nelle proprie classi, cominciato con la partecipazione ai sei incontro del corso su Cinema e mafie tenuti un insegnate della Volta. 



In quell'ambito, da quegli incontri, sono nate idee, progetti e iniziative culminate con 150 ragazzi ai giardini Melis  impegnati a distribuire fiori di memoria ai passanti e a a fare memoria, con i ragazzi più grandi che raccontavano ai piccoli storie di mafia.



Un altro passaggio importante è stato l'incontro del sottoscritto con una classe delle elementari, incontro che ha avviato un percorso poi portato adeguatamente a termine dalle maestre della classe. Una classe della Volta ha poi partecipato con tre piastrelle all'allestimento del muro della memoria a Genova Pra', importante iniziativa  che ha visto coinvolti otto istituti comprensivi genovesi e che ha trovato adeguata celebrazione ieri, giorno dell'inaugurazione del muro, con la presenza del giudice Caselli che ha parlato ai quattrocento ragazzi lì riuniti con la semplicità di chi deve dare l'esempio. 



Ma non è tutto, una classe della Volta  sta terminando un interessante sondaggio sulla percezione della mafia nel quartiere, i risultati saranno sintetizzati in un filmato che speriamo di presentare ai genitori negli ultimi giorni di scuola ma a cui daremo comunque lo spazio e il rilievo che merita sui social.
Non faccio i nomi degli insegnanti perché davvero quest'anno ci siamo mossi  come un istituto Comprensivo, con un'idea condivisa e grande energia. Finirei per dimenticare qualcuno dei tanti insegnanti coinvolti; basti pensare ai cinquanta che hanno partecipato al corso di formazione.



Dall'approvazione del codice etico di Libera, quattro anni fa, tante sono state le iniziative didattiche e formative e possiamo affermare, con un certo orgoglio, che l'I.C. Cornigliano è diventato un vero e proprio laboratorio di didattica dell'antimafia 
Tutto questo non sarebbe stato possibile senza l'entusiasmo, la buona volontà e l'impegno dei bambini e dei ragazzi del comprensivo che hanno lavorato con la serietà che questi impegni richiedevano e con l'allegria e la gioia che compete alla loro età.
L'I.C. Cornigliano è una scuola viva, che progetta, discute, innova e si apre al mondo, una scuola socialmente attiva e impegnata, con insegnanti che quotidianamente si mettono in gioco al servizio dei ragazzi.
C'è ancora molto da lavorare perché la percezione errata che il territorio ha della nostra scuola cambi ma confido che la strada intrapresa anche con queste iniziative, (ma molte altre ce ne sono e ben altro spazio ci vorrebbe, per esempio il contrasto a tutti i razzismi e i lavori che le classi svolgono sul territorio e sull'ambiente) sia quella giusta.

No comments:

Post a Comment